Incendi, aggressioni al personale di emergenza, sassaiole, atti di vandalismo: gli spazi pubblici del Capodanno olandese, come spesso accade, si sono trasformati -in molti luoghi- in campi di battaglia. Quale il bilancio? NOS ha elencato i luoghi dove sono avvenuti gli incidenti peggiori e quali danni hanno causato, provincia per provincia.

Il peggiore nel Friesland, a Tzummarum: uno scontro tra la polizia antisommossa e un gruppo di giovani che avevano appiccato un incendio in strada si è concluso con una rivolta contro i vigili del fuoco e l’arrivo dei nuclei antisommossa. Almeno un agente è rimasto ferito e un uomo è stato arrestato. Lo stesso è accaduto a Kollumerzwaag: una vecchia roulotte è stata data alle fiamme in strada, dopodiché i vigili del fuoco sono stati aggrediti, secondo la polizia. I nuclei antisommossa sono dovuti intervenire. Una persona è stata arrestata.

I nuclei antisommossa sono stati schierati anche in altre zone del Friesland: a Marrum, Burdaard e Echtenerbrug. A Burdaard, la polizia ha persino dovuto usare i gas lacrimogeni, riferisce Omrop Fryslan. A Elim, due persone sono rimaste ferite durante un esplosione a margine di un falò. Non si sa ancora come sia potuto succedere. Secondo RTV Drenthe, i nuclei antisommossa sono intervenuti a  proteggere i soccorritori.

A Bovensmilde, secondo la polizia, ‘un folto gruppo’ si è rivolto contro la polizia, che si stava avvicinando a un incendio. Il ME, i nuclei antisommossa, sono stati schierati per assistere gli ufficiali.

Un incendio è divampato, inoltre, in una casa a Enschede, probabilmente causato da fuochi d’artificio. I vigili del fuoco hanno prontamente domato l’incendio.  Alla vigilia di Capodanno, un ragazzo di 12 anni è morto per la deflagrazione di un martello per esplosivo, dice NOS.

Un incendio anche nel Gelderland, a Elburg, ha distrutto un edificio e danneggiato una fila di immobili adiacenti.  A Kootwijkerbroek un ragazzo ha perso una mano e un secondo ragazzo è rimasto ferito al volto.
Un appartamento a Doetinchem è stato parzialmente evacuato la scorsa notte, riferisce Omroep Gelderland: un incendio in un container avrebbe provocato molto fumo.

Nel sud del Gelderland, vigili del fuoco e agenti sono stati colpiti con fuochi d’artificio in diversi punti: a Poederoijen, Brakel e Beesd, tra gli altri, riferisce il Comitato per  la sicurezza. La scorsa notte è scoppiato un incendio in una scuola elementare e in un asilo nido, secondo Omroep Flevoland. I vigili del fuoco sono riusciti a spegnere rapidamente l’incendio, ma alcune finestre dello stabile sono state infrante. Scontri anche a Woudenberg  per gran parte della notte: un gruppo di giovani ha cercato il contatto con i nuclei antisommossa e un’auto della polizia è stata distrutta e un’altra è stata data alle fiamme. Un passante ha cercato di spegnere l’incendio ma l’uomo è stato picchiato dal branco che lo aveva appiccato.

Nella città di Utrecht sono stati lanciati pesanti fuochi d’artificio in una casa, gravemente danneggiata e nel quartiere Overvecht, la facciata di un centro comunitario è stata distrutta da una forte esplosione. Anche qui sembra che all’interno siano stati lanciati pesanti fuochi d’artificio.

A Breukelen, un agente di polizia ha subito una commozione cerebrale quando è stata presa a calci e picchiata alla testa, insieme a un collega: voleva arrestare tre uomini che avevano esploso pesanti fuochi d’artificio illegali. Il suo collega si è rotto un osso nella mano.

Nel Noord Holland sono state arrestate 32 persone ma pochi gli incidenti di rilievo, dice NOS. Scontri anche a Nieuw West e IJburg, dove i vigili del fuoco hanno potuto lavorare solo scortati dalla polizia.  A Uithoorn, un centro comunitario è andato a fuoco e a Nieuw-Vennep, un uomo di 51 anni è rimasto gravemente ferito dai fuochi d’artificio. Nel centro di Hilversum, un ausiliario del traffico di 23 anni è stato aggredito durante un controllo: un amsterdammer di 36 anni ha preso la bicicletta di servizio dal boa e l’ha buttata via.
Secondo RTV Rijnmond, un uomo di Rotterdam ha perso una mano e un piede nel distretto di Lombardijen. Cosa sia successo esattamente non è ancora chiaro.

Un edificio scolastico è andato a fuoco anche a Rotterdam-Schiebroek e anche in questo caso, i nuclei antisommossa hanno dovuto proteggere i vigili del fuoco. A l’Aia sono state arrestate almeno 23 persone e a Moordrecht, i nuclei antisommossa dellla polizia sono dovuti intervenire quando i vigili del fuoco volevano spegnere un incendio e sono stati successivamente aggrediti da un gruppo di giovani.

Almeno dieci persone sono state arrestate ad Arnemuiden, nello Zeeland: anche in quel caso, il ME è stato schierato dopo i disordini e aggressioni ai vigili del fuoco. Un incendio è divampato in una stazione di distribuzione del gas a Oss, nel Brabant: 14 case vicine sono state evacuate ma i vigili del fuoco non sono riusciti a spegnere l’incendio, ma non hanno avuto altra scelta che lasciarlo bruciare in modo controllato e mantenere bagnati gli alberi della zona.

Nel centro di Eindhoven, gli agenti hanno dovuto sparare due colpi di avvertimento quando hanno cercato di arrestare un uomo che brandiva un coltello. Quindici persone sono state arrestate a Dinteloord con l’accusa di aver lanciato pesanti fuochi d’artificio contro gli agenti di polizia. Il veicolo su cui si trovavano gli ausiliari del traffico è stato danneggiato.