BE

BE

Guerra di cocaina ad Anversa, assassini della bambina 11enne potrebbero essere sicari olandesi

Othman El B., un presunto signore della droga belga-marocchino di base a Dubai, zio della vittima ha annunciato alla magistratura belga di voler collaborare per trovare l’assassino della nipote, racconta HLN.be.  

Al momento sono poche le informazioni su mandanti e movente. La Mocro Maffia avrebbe buone ragioni per attaccare Mohamed El J., fratello maggiore di Firdaous e nipote di Othman. L’attentato è stato ordinato anche per rappresaglia, a seguito di una sparatoria perpetrata contro un’altra famiglia nella metropoli fiamminga. Quanto agli scagnozzi che hanno premuto il grilletto, potrebbero essere “ragazzini” dei quartieri popolari di Amsterdam o dell’Aia, “pronti a sparare per poche centinaia di euro”, commenta HLN .be.

L’atteggiamento stranamente cauto e conciliante di Othman El B. sembra puntare il dito contro alti funzionari al vertice della gerarchia criminale olandese, dice 7sur7: “Othman sa che non può vincere la guerra contro questi uomini spietati. Gli olandesi rispondono sempre con rappresaglie, anche più duramente, se necessario. Tutti ricordano l’assassinio del giornalista Peter R. de Vries”, confida un avvocato specializzato, al portale francofono 7sur7.

Notevole precedente, nel 2016 Othman El B. aveva già collaborato con la polizia per venire in soccorso del fratello Younes El B., rapito su presunto ordine di un capo della “Mocro Maffia”, Houcine Aït S. Othman El B. aveva infatti fornito agli inquirenti diversi codici IMEI cruciali, numeri seriali da 15 a 17 cifre che permettevano l’identificazione dei dispositivi mobili degli indagati interessati.   Younes ora vive anche a Dubai.

Tuttavia, questa cooperazione tra Othman e la polizia rimane limitata: l’uomo ha probabilmente molto da nascondere a Dubai e secondo diverse ipotesi, sarebbe comunque uno dei principali importatori di cocaina in Belgio. Nel frattempo, la polizia di Anversa si sta preparando a tutti gli scenari e ha posto sotto stretta sorveglianza diversi membri della famiglia di Othman El B.

SHARE

Altri articoli