NL

NL

Gruppi vulnerabili e case popolari a Jordaan (Amsterdam): come gestire i casi di marginalità?

Rokus C, CC BY 3.0, via Wikimedia Commons

In una riunione tenutasi nella chiesa Noorderkerk a Amsterdam, la cooperativa di edilizia abitativa Ymere ha smentito voci secondo cui il sospettato di una fatale aggressione fosse un cliente di HVO-Querido, un’organizzazione di assistenza, dice AT5.

Il sospettato aveva ottenuto l’appartamento tramite Woningnet e non vi erano stati precedenti di problemi con il suo precedente landlord sociale, De Key. La comunità ha espresso preoccupazioni per il numero di residenti con problemi psichiatrici, citando casi di disturbo e richiedendo un’azione più incisiva dalle autorità.

La discussione ha toccato il Programma Huisvesting Kwetsbare Groepen del consiglio comunale, che assegna il 30% delle case popolari disponibili a residenti vulnerabili come rifugiati, vittime di violenza domestica e ex detenuti. Nella riunione si è discusso anche del Meldpunt Zorg en Woonoverlast, un punto di segnalazione per problemi di disturbo eccessivo.

La comunità ha suggerito la creazione di una commissione locale per gestire meglio queste questioni.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli