Un uomo di 35 anni di Groningen è stato arrestato questa settimana con l’accusa di incitamento e possesso illegale di armi. Secondo la polizia, l’uomo era solito vendere armi non letali sui social media. Le ha inoltre pubblicizzate per essere usate contro la polizia, per interrompere manifestazioni e per far scappare i cavalli.

Oltre a vendere le armi online, il sospetto ha pubblicato dei video in cui minacciava la polizia e invitava gli spettatori a ribellarsi contro le forze dell’ordine. In uno di questi video, l’uomo teneva un taser allungato a forma di bastone da passeggio, il quale è stato messo poi in vendita.

La polizia ha arrestato l’uomo mercoledì in un parcheggio in Gronningerweg a Groningen. Attualmente si trova in stato di fermo per essere interrogato, in attesa di essere chiamato in giudizio venerdì.

La polizia ha perquisito tre case in cui l’uomo soggiornava regolarmente e in una di queste ha trovato un taser.

La polizia ritiene inaccettabili l’aggressione e la violenza contro i suoi dipendenti. È  inaccettabile che qualcuno incoraggi gli altri a usare la violenza contro la polizia, ostacoli gli agenti di polizia a cavallo nel loro lavoro e persino minacci la polizia”, ha riferito la polizia stessa.