GRONINGEN Un laboratorio italiano per testare il rischio sismico olandese

I terremoti a Groningen continuano a ripetersi e a preoccupare. Finora sono stati registrati solo danni e crepe lungo le pareti degli edifici, ma la situazione potrebbe peggiorare in futuro. E proprio per evitarlo, la società NAM, gestore dell’attività estrattiva nel nord dell’Olanda, ha deciso di rivolgersi a una fondazione italiana, Eucentre, specializzata nel settore dell’ingegneria sismica.

Nel laboratorio pavese della stessa, è stata ricreata una porzione dell’ambiente urbano di Groningen: una tipica abitazione olandese ha così dovuto resistere alle scosse e alle oscillazioni prodotte da una piattaforma vibrante . Il fine, come ha spiegato un portavoce di NAM, era capire come gestire i terremoti, affrontare il rischio sismico e, in definitiva, rendere più sicure le case della città.

I risultati dello studio verranno presentati questo autunno al ministro dell’Economia Kamp.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli