Groningen, il rifugio di emergenza è pieno. Allestito rifugio temporaneo a Zeist

Il rifugio di emergenza Willem Lodewijk van Nassaukazerne nel Groningen Zoutkamp è pieno, ha annunciato lunedì mattina l’Agenzia centrale per l’accoglienza dei richiedenti asilo (COA). I nuovi sfollati dall’Afghanistan sono quindi accolti temporaneamente nel Walaardt Sacré Camp nel comune di Zeist.

La domenica sera, altre 178 persone sono venute in caserma, che hanno riempito il luogo dell’accoglienza. Ora ci sono 491 sfollati nella località di Zoutkamp, ​​​​ha detto un portavoce.

Ci sarebbe spazio per circa 540 sfollati, ma parte dello spazio sarà utilizzato come spazio di lavoro per i dipendenti. Inoltre, secondo il portavoce, alcuni letti vengono “persi” quando si dividono le stanze.

Tutti gli sfollati sono afgani “che hanno un legame con i Paesi Bassi”, secondo il portavoce. Tra loro ci sono, ad esempio, interpreti e personale dell’ambasciata.

La sede di Zeist prevede di ricevere i primi sfollati lunedì. Il COA sottolinea che questa è una soluzione temporanea. “Continuiamo a cercare altre posizioni temporanee e strutturali”.

Un volo con 129 sfollati è atterrato a Schiphol lunedì. Tra loro ci sono diciotto olandesi. Il prossimo volo con gli sfollati è previsto intorno alle 16:00.

SHARE

Altri articoli