I Paesi Bassi smetteranno di trivellare alla ricerca di gas nella provincia di Groningen entro il 2030, ha detto il primo ministro Mark Rutte durante la sua conferenza stampa settimanale.

Descrivendo la decisione come “estremamente importante”, Rutte ha detto ai giornalisti che l’impatto dell’estrazione del gas – i terremoti – non è più accettabile e che “la sicurezza è una priorità”.

Sono state sviluppate nuove fonti di energia, è stato raggiunto un accordo con l’industria sull’eliminazione progressiva del gas e sono state prese misure per ridurre l’uso del gas nelle abitazioni ha detto.

Anche le esportazioni verso altri paesi vengono liquidate. Il ministro degli affari economici Erik Wiebes ha detto ai giornalisti che la produzione di gas sarà ridotta gradualmente e dovrebbe essere inferiore ai 12 miliardi di metri cubi entro l’ottobre del 2022.