Circa 5.000 edifici nel cuore della zona terremotata di Groningen devono essere messi in sicurezza e in fretta. L’ispettorato olandese ha riferito lunedi al ministro degli affari economici Erik Wiebes le sue conclusioni.

Inoltre, dovrebbero essere prese misure per ridurre in fretta il volume di gas estratto fino a meno di 12 miliardi di metri cubi, dicono gli ispettori. Le misure per stimolare questo risultato, hanno detto, potrebbero includere un divieto di utilizzo del gas di Groningen da parte delle multinazionali.

“La riduzione dell’estrazione del gas e il rafforzamento degli edifici sono fondamentali per la sicurezza della provincia”, hanno affermato gli ispettori.

Tuttavia, i calcoli precedenti su quante case avessero bisogno di essere messe in sicurezza erano basati su un volume molto più alto di gas che veniva estratto. Ora la produzione è più bassa e sarà tagliata ancora di più, quindi meno edifici hanno bisogno di interventi, dicono gli ispettori.