Settore regolamentato degli affitti a 1300 euro, è questa la proposta dei Verdi, Groenlinks, che ha presentato in parlamento il disegno di legge Eerlijk Huren, una proposta che mira a raddoppiare l’attuale soglia tra il settore controllato e quello libero. La svolta richiesta dal Groenlinks arriva in un momento drammatico per il mercato immobiliare del Paese che gonfiato da una crescita esponenziale negli ultimi anni è diventato quasi inaccessibile per una fetta consistente della cittadinanza.

Il parlamentare Paul Smeulders ha detto al quotidiano AD che il settore libero è inaccessibile a molti in Olanda e vista la domanda alle stelle, il settore immobiliare è diventato terreno di caccia per speculatori e investitori, a danno di chi ha bisogno di un tetto sulla testa.

La proposta del governo per affrontare la situazione immobiliare è più modesta: limitare l’incremento degli affitti nel settore liber al 2,5% annuo, inflazione eslcusa. Secondo Groenlinks sarebbe una “non soluzione”: se cambia l’inquilino, il proprietario può comunque aumentare il prezzo senza limiti. Secondo calcoli del partito, ad ogni trasloco gli alloggi nel settore libero aumentano del 15%.

Il partito laburista Pvda ha presentato una sua proposta: aumento massimo di +1%, altrimenti gli inquilini dovranno comunque fronteggiare dei costi insostenibili per molti.