Se l’aeroporto di Rotterdam The Hague (RTHA) venisse chiuso, al suo posto potrebbero essere costruiti 10mila alloggi e un parco, dice il Groenlinks che ha inserito questo proposito nel suo programma elettorale, dice Rijnmond. Secondo i rosso-verdi, lo scalo di R’dam è troppo vicino a Schiphol e non ha alcuna funzione strategica, oltre ad essere contrario all’idea di investire sul trasporto su rotaia.

Il partito vuole che i Paesi Bassi siano collegati con gli Stati circostanti tramite collegamenti ferroviari migliori e più veloci, in modo che l’aeroporto di Rotterdam diventi, naturalmente, inutile. “Non svolge alcuna funzione importante per il sistema di trasporto nei Paesi Bassi e provoca fastidi e danni all’ambiente”, si legge nel programma elettorale.

Jeroen Postma e Astrid Kockelkoren, entrambi consiglieri comunali del GroenLinks a Rotterdam, invitano i residenti a pensare a come dovrebbe essere la trasformazione nel luogo in cui si trova ora l’aeroporto. Kockelkoren: “C’è un’evidente carenza di case e spazi verdi nella nostra città. Gli oltre 220 ettari occupati da RTHA sono un luogo logico per gli alloggi. Con il nostro piano, ci concentriamo su alloggi a prezzi accessibili, verde e meno fastidi dall’aviazione. “