Greenpeace NL: bisogna intervenire sull’inquinamento da azoto

Tim Aubry, Director of Visual Communication Greenpeace USA, CC BY-SA 3.0, via Wikimedia Commons

Martedì mattina, circa 20 attivisti di Greenpeace Nederland sono saliti sul tetto del nuovo complesso parlamentare temporaneo a Den Haag. Chiedono “misure drastiche” per affrontare la crisi ambientale.

L’ONG accusa l’Olanda di aver infranto la legge europea sulla protezione della natura per anni, permettendo emissioni estremamente alte di composti azotati in agricoltura, in edilizia e nei trasporti.

“L’inquinamento a base di azoto deve essere tagliato ora, al fine di preservare le parti più uniche e vulnerabili della natura olandese”, dice l’organizzazione. Dal loro punto di vista i regolamenti attuali non serviranno a nulla per cambiare la situazione attuale.

“Il dibattito della prossima settimana sui piani di spesa del governo per il 2022 offre l’ultima possibilità di agire”, ha detto l’ONG. “Altrimenti inizieremo un’azione legale”, afferma Andy Palmen, direttore di Greenpeace. ” La crisi non aspetta nessuno”.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli