Le prime CoronaCheck valide dall’estate, scadranno a partire da martedì della prossima settimana. Il ministero della Salute pubblica NL ha annunciato che le prime date di scadenza sono state spostate dal 4 febbraio all’8 febbraio.

La questione riguarda oltre mezzo milione di persone che hanno ricevuto due vaccinazioni ma nessun richiamo: chi non ha il booster perderà il Green Pass, solitamente necessario come codice QR sull’app CoronaCheck per entrare nei locali e in quegli spazi dove mostrare il pass è richiesto. 

Il Consiglio dei Ministri ha fissato il periodo di validità del certificato di vaccinazione Covid-19 per allinearlo a quello degli altri paesi europei: il Green Pass ha una validità di nove mesi, trascorsi i quali scade se la persona non ha ottenuto un’iniezione di richiamo. Il booster non ha ancora una data di scadenza, dice il ministero, mentre il certificato dei “guariti” dura sei mesi.

Chi non volesse ottenere la terza dose, per accedere laddove è richiesto il Green Pass con esito negativo del tampone.

All’inizio di questa settimana, il parlamento aveva espresso critiche sulla scadenza dei certificati di vaccinazione ma una mozione orientata a fermarlo non ha ricevuto il sostegno della maggioranza.