POLITICS

POLITICS

Il governo ha paura dei referendum: norma blinda l’abrogazione delle consultazioni popolari

Il governo vuole evitare a tutti i costi altre consultazioni popolari dopo la debacle del referendum sull’Ucraina e per farlo presenterà a breve una legge che elimina i referendum consultivi.

Non solo, scrive il Volkskrant, dopo un recente pronunciamento del Raad van State che ha dato il via libera ad un “referendum sui referendum” l’esecutivo ha deciso di blindare la sua decisione: un emendamento alla legge, infatti, impedirà che la norma possa essere sottoposta a consultazione.

Mark Rutte e i due partiti cristiani della coalizione sono fermamente contrari ai referendum. Il D66, che fu tra i partiti promotori della legge introdotta nel 2015, sono favorevoli in principio ma non nelle forme attuali.

Kajsa Ollongren, il ministro dell’interno, inserirà la clausola nella legge che verrà presto discussa dal parlamento. L’ultimo referendum, quindi, si terrà a marzo.

SHARE

Noi siamo qui 365 gg (circa), tra le 5 e le 10 volte al giorno, con tutto quello che tocca sapere per vivere meglio in Olanda.

Sostienici, se usi e ti piace il nostro lavoro: per rimanere accessibili a tutti, costiamo solo 30€ l’anno

1. Abbonatevi al costo settimanale di mezzo caffè olandese:

https://steadyhq.com/en/31mag

2. Se non volete abbonarvi o siete, semplicemente, contenti di pagarlo a noi il caffè (e mentre lavoriamo quasi h24, se ne consuma tanto) potete farlo con Paypal:

https://www.31mag.nl/abbonati/

3. Altrimenti, potete effettuare un trasferimento sul nostro conto:

NL34TRIO0788788973

intestato al direttore Massimiliano Sfregola
(causale: recharge 31mag)

Altri articoli