NL

NL

Governo NL: più afghani legati all’Olanda potranno avere l’asilo

Il governo uscente vuole trattare le domande di asilo degli afgani che hanno lavorato per la missione olandese in modo simile a quelle degli interpreti afgani. Ciò renderà più facile per loro ottenere lo status nei Paesi Bassi. Lo ha annunciato mercoledì sera il governo alla Camera.

Si tratta di “quelle persone che sono state assunte per lungo tempo dai Paesi Bassi o che avevano un contratto con i Paesi Bassi”. Sono “trattati allo stesso modo degli interpreti se chiedono asilo dopo l’evacuazione dall’Olanda.

La questione è stata oggetto di accesi dibattiti alla Camera olandese mercoledì. Gli afgani che hanno lavorato per la missione olandese sono a rischio ora che i talebani hanno conquistato il Paese e dovrebbero quindi, come gli interpreti, essere visti come un “gruppo sistematicamente perseguitato” se chiedono asilo nei Paesi Bassi, è stato l’appello della Camera.

Ma il governo aveva detto inizialmente di no: formulazione troppo ampia. In quella definizione sarebbero rientrati in troppi.

Alla fine l’esecutivo si è arreso ma l’asilo deve comunque riguardare “quelle persone che sono state assunte a lungo dai Paesi Bassi o che avevano un contratto con i Paesi Bassi”.

SHARE

Altri articoli