Il governo Rutte III è più popolare che mai, con il 47% degli olandesi che si dichiara soddisfatto della coalizione VVD, CDA, D66 e ChristenUnie, secondo un sondaggio di I&O Research. Questa è la più alta percentuale ottenuta dal governo da quando è entrato in carica nell’ottobre 2017. All’inizio di quest’anno, solo il 33% degli olandesi era soddisfatto dell’esecutivo, secondo AD. 

I ricercatori attribuiscono il picco di popolarità ai recenti accordi del governo Rutte III, su pensioni e clima. “L’ascesa è spettacolare”, ha dichiarato il ricercatore Peter Kanne al giornale. “A febbraio sembrava ancora che il governo non stesse facendo nulla: un accordo sulle pensioni che non arrivava mai e vi era molta opposizione alle misure radicali sul clima. Ora, improvvisamente, ci sono due grandi accordi. Molti olandesi sono felici che il paese sia governato.” 

L’accordo sulle pensioni è stato accolto favorevolmente. “Il fatto che i membri del sindacato FNV fossero autorizzati ad esprimere il loto voto probabilmente ha aumentato il sostegno all’accordo”, ha affermato Kanne. Sebbene solo un terzo dei dipendenti sia  fiducioso di ricevere una pensione sufficiente. 

Gli olandesi sono più divisi sull’accordo sul clima, con il 34 percento positivo e il 26 percento negativo al riguardo. Nonostante ciò, quasi tutte le misure climatiche possono contare su sostegno, secondo Kanne. “Il governo è riuscito a eliminare gli spigoli dall’accordo originale con successo”, ha detto ad AD. La nuova tassa sulla CO2 per le aziende è la più popolare. La misura combinata di aumento della tassazione del gas e di riduzione della tassa sull’elettricità è la meno popolare.

Tuttavia, solo il 16% degli olandesi ritiene che le misure climatiche saranno alla portata di tutti. E solo il 14% pensa che l’obiettivo fissato a Parigi, la riduzione del 49% delle emissioni di CO2 rispetto al 1990 entro il 2030, sarà raggiunto. 

Pochi olandesi conoscono i piani del Ministro degli Interni, Kasja Ollongren, per il rinnovamento democratico. E molti olandesi vogliono essere in grado di eleggere il loro sindaco e vogliono un referendum vincolante: due misure che il governo non sta attuando.

Il sondaggio di I&O Research mostra che il VVD è ancora il partito più popolare nei Paesi Bassi, seguito dal populista FvD.