Da domani, mercoledì 27 gennaio, a lunedì 1 marzo 2021 tutti i viaggi non essenziali da e verso il Belgio saranno vietati.  Ma secondo la Governatrice della Provincia di Anversa Cathy Berx ed il virologo Marc Van Ranst, queste misure ancora non bastano per contrastare l’ulteriore diffusione del virus e delle sue varianti, hanno dichiarato a VRT.

Secondo la Governatrice Berx, “tutto ciò che può essere ritardato e non è urgentemente necessario, dovrebbe essere lasciato perdere per ora”, ha detto al programma ‘De afspraak’ di VRT.

Il divieto dovrebbe quindi essere esteso anche ai viaggi di lavoro dove la presenza fisica non è strettamente indispensabile. Un esempio sono le negoziazioni e gli affari, che secondo Berx, possono essere facilmente gestite tramite applicazioni web come Zoom. 

La situazione invece sarebbe diversa per i lavori manuali o di manutenzione, che richiedono una presenza fisica. Ingegneri o tecnici sarebbero ancora autorizzati a viaggiare. 

La governatrice ha aggiunto che, se i test di massa dei residenti mostreranno un gran numero di infezioni, spingerà per l’introduzione dell’uso obbligatorio delle mascherine in ogni momento e in tutte le zone, regola che è da mesi valida a Bruxelles.