Gorinchem è uno dei cinque comuni che sara’ tenuto ad accogliere richiedenti asilo. La sottosegretaria di Stato uscente Broekers-Knol ne ha informato il sindaco. Secondo Broekers-Knol, i posti letto a disposizione sono troppo pochi e lo Stato ha necessita’ di intervenire con urgenza:  “Mi ha chiamato per dirmi che stiamo ricevendo un’indicazione per un ricovero di emergenzaper i richiedenti asilo. È caduto sul mio tetto”, dice Melissant.

Secondo il sindaco, il suo comune è sempre stato positivo sull’accoglienza dei richiedenti asilo. “Abbiamo detto subito che vogliamo accogliere richiedenti asilo in piccoli numeri, su base strutturale.  E di recente abbiamo presentato una proposta all’Agenzia centrale per l’accoglienza dei richiedenti asilo (COA) per accoglierne su una nave da crociera fluviale”. Nonostante cio’, il sindaco non gradisce l’imposizione. E minaccia azioni legali.

Il sindaco di Gorinchem avrebbe preferito che venisse imposto a quei comuni che non si sono mai assunti la propria responsabilità nell’accoglienza dei richiedenti asilo.  La domanda, a questo punto, è se Gorinchem possa ignorare le istruzioni della Segretaria di Stato. Si tratta di un ricovero di emergenza in un ex edificio dell’Agenzia delle Entrate, ovvero di un immobile statale. 

Melissant vuole prima parlare con il consiglio comunale e i residenti per sentire qual è il sentimento. Inoltre, la designazione non è ancora ufficialmente arrivata. “