ABN Amro offrirà la possibilità di usare Google Pay tramite la propria applicazione Android nel secondo trimestre di quest’anno. Secondo la banca, c’è una grande richiesta da parte dei  clienti per le opzioni di pagamento mobile supportate sui dispositivi Android. La stessa app Google Pay non è ancora disponibile nei Paesi Bassi.

“I clienti di ABN Amro saranno presto in grado di pagare rapidamente e facilmente per gli acquisti in persona, in-app e online utilizzando il loro smartphone Android all’interno dell’app ABN Amro, senza costi aggiuntivi”, ha dichiarato la banca.

“Le nuove e innovative funzioni che Google Pay offre si adattano bene alla nostra strategia di costruire una banca a prova di futuro”, ha detto Maarten van Rutte, che gestisce lo sviluppo del business dei pagamenti digitali presso la banca.

Google ha precedentemente annunciato che la necessità di pagare digitalmente e senza contatto nei negozi è aumentata significativamente a causa della pandemia di coronavirus. La banca olandese ING ha visto i pagamenti con carta di debito nei Paesi Bassi risalire dopo che i rivenditori e i fornitori di servizi sono stati autorizzati a iniziare ad accettare alcuni clienti in persona.

A novembre, le banche Bunq, N26 e Revolut sono state le prime a offrire questo servizio nei Paesi Bassi. Attraverso queste banche online, Google Pay può già essere utilizzato in tutti i negozi che accettano pagamenti con Mastercard e Visa.

Google Pay è stato creato negli Stati Uniti nel 2015 ed è disponibile in 40 paesi, molti di questi Europei. Il servizio omologo di Apple che viene utilizzato sugli iPhone, Apple Pay, è disponibile nei Paesi Bassi dal 2019.