L’unità di terapia intensiva non potrà gestire un picco di 400 pazienti Covid a gennaio, dice l’intensivista Diederik Gommers, presidente dell’Associazione olandese per la terapia intensiva e membro dell’OMT, a NOS.

“I nostri infermieri hanno davvero superato psicologicamente il limite, hanno bisogno di più tempo. Ora ci sono 130 pazienti in terapia intensiva, possiamo gestirne 180, ma non 400. Quindi dovremmo ridimensionare le cure regolari e davvero non vogliamo” , dice a NOS.

Secondo Gommers, il consiglio dell’OMT al governo è quindi di non rilassare alcuna misura per il momento, anche se ritiene prematuro parlare di inasprimenti.

Ieri sera l’OMT ha ammesso, in una lettera, che il numero di pazienti in terapia intensiva a causa di una grave infezione da Covid è più alto del previsto. Secondo nuovi calcoli di RIVM, si tratta di circa 4800 persone non protette dal vaccino.