The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

NL

Olandesi soddisfatti della vita, le minoranze etniche stanno recuperando terreno



I giovani olandesi sono leggermente meno felici delle loro vite di quanto lo fossero i giovani della fine degli anni ’90, mentre gli immigrati sono molto più felici dei loro genitori, secondo una ricerca dell’agenzia nazionale di statistica, CBS. 

L’indagine mostra che gli olandesi sono generalmente “persone stabili” e, complessivamente, si sono registrati pochi cambiamenti nel loro senso di soddisfazione nei confronti della vita. Circa l’86% ora afferma di essere soddisfatto della  vita e l’88% si considera fortunato. 

Tuttavia, le persone appartenenti ad una minoranza etnica sono molto più felici rispetto a 20 anni fa, avendo ridotto il divario con i nativi olandesi. 

Circa il 79% delle persone con un background non occidentale ora dice di essere felice con la propria vita, rispetto al 62% nel 1997; inoltre, il numero che dice di sentirsi fortunato è salito dal 73% all’80%. 

Ciò è probabilmente dovuto alle maggiori opportunità lavorative e al livello di istruzione più elevato rispetto ai genitori, degli immigrati di seconda generazione, ha detto la CBS.

Considerando i giovani adulti nel loro insieme, nel 1997, il 91% dei giovani di età compresa tra i 18 ed i 25 anni ha dichiarato di essere felice: cifra che, l’anno scorso, era scesa all’86%. Ciò potrebbe essere dovuto alle pressioni maggiori che i giovani subiscono oggi, ha detto la ricercatrice della CBS Tanja Traag al Volkskrant.

Altre ricerche olandesi hanno mostrato un aumento della depressione e alti livelli di pressione tra gli under 25.

È più probabile che le persone con titoli di studio accademici siano più felici delle persone con livelli di istruzione inferiori e tale divario  è passato da quattro punti percentuali a nove.

Ciò è dovuto, in parte, al fatto che più persone ora hanno una laurea, rispetto che a 20 anni fa e che la crisi economica ha avuto un impatto maggiore sui lavoratori con meno qualifiche, secondo Traag.

“Le famiglie in cui il capofamiglia era poco qualificato hanno trovato più difficile risalire la china”, ha affermato. “Lo stress finanziario e le preoccupazioni per mantenere il lavoro non aiutano a sentirsi soddisfatti”. 






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!