Il Gay Pride piace agli olandesi ma non troppo. E’ questa la conclusione di un’indagine di mercato effettuata dalla consultancy Hendrik Beerdma, a proposito degli eventi più popolari del Paese. Un campione di 1600 intervistati, avrebbe risposto che le due settimane di festeggiamenti dell’orgoglio LGBT sono si rilevanti ma non piacevoli.

In testa agli eventi più amati, figurano SAIL, il music festival Pinkpop e Huishoudbeurs una fiera per generi e trend di consumo. Gli olandesi, insomma, amano intrattenimento e consumo ma avrebbero dubbi su certi diritti. L’autore della ricerca, avrebbe detto a NOS che il Gay Pride, nonostante sia giunto alla 21esima edizione, fatichi molto ad entrare nella tradizione degli eventi pubblici olandesi.

Soprattutto fuori dai grandi centri, residenti di sesso maschile e con basso grado di istruzione, faticherebbero ad accettare persone LGBT.

“Premio di consolazione”, invece, per il Gay Pride nella classifica degli eventi ‘anti-conformisti’: anche quest’anno, si è infatti piazzato al primo posto.