The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

MUSIC

Gli Hooverphonic finalmente all’Eurovision



Un mese fa, l’emittente fiamminga VRT ha annunciato che gli Hooverphonic rappresenteranno il Belgio all’Eurovision di Rotterdam il prossimo anno.

La rete aveva inserito gli Hooverphonic nella propria lista dei desideri già da un po’ di tempo. Dopo molti anni di rifiuto, finalmente hanno accettato l’offerta.

Il leader della band, Alex Callier dice che avevano la necessità di avere una canzone adatta prima di partecipare all’Eurovision. Assicura faranno di tutto per non deludere il proprio paese. “Vogliamo farlo, ma deve essere un’autentica canzone in stile hooverfonico!”.

Alex Callier, fondatore degli Hoover nel 1991

Una canzone con una giusta energia che costituisca una duplice sfida: essere diversa dai canoni del gruppo e che piaccia a un ampio pubblico. Per questo motivo, la band ha scelto una canzone originale, piuttosto che un pezzo già sentito alla radio ogni giorno.

La band ha attualmente una versione demo già pronta. Callier ha lasciato trapelare già qualche vago dettaglio. Secondo lui, la canzone presenta un messaggio molto significativo e questo è importante, perché devi essere in grado di affascinare un intero continente, inclusi quei paesi – come Russia e Israele – che hanno una sensibilità musicale diversa.

Anche se Hooverphonic calla le scene da oltre 25 anni, la cantante Luka Cruysberghs – vincitrice di The Voice of Flanders 2017 – ha appena compiuto 18 anni. Come i belgi Blanche ed Eliot, Luka sarà tra una delle più giovani partecipanti all’edizione 2020.

Gli Hooverphonic hanno appena completato la prima parte del loro tour nell’Europa dell’Est. Attualmente sono tornati in Belgio e stanno lavorando sodo alla canzone per l’Eurovision. A dicembre partiranno di nuovo per i Europa orientale per la seconda parte del loro tour. Sarà poi la volta di Grecia e Israele. Alex Callier è contento che l'”Eurovision” avrà luogo nei Paesi Bassi: “l’Olanda è un paese molto organizzato dal punto di vista tecnico, possiamo anche trasportare facilmente tutto ciò che ci serve senza nemmeno prendere un aereo. Siamo pieni di entusiasmo e abbiamo un unico obiettivo: rendere orgoglioso il Belgio.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!