Secondo EOD il servizio di smaltimento degli esplosivi in Olanda, sarebbe in corso un aumento preoccupante negli attentati a case e veicoli con ordigni improvvisati. In precedenza, nei Paesi Bassi venivano utilizzate soprattutto bombe a mano.

Un funzionario del servizio, che per motivi di sicurezza scelto di non rivelare nome e cognome, addetto al portale della TV pubblica NOS che gli ordigni disinnescati quest’anno sarebbero già 17 mentre l’anno scorso erano stati 11.

Il fatto è che questo tipo di attentati colpisce aree residenziali ed è un cambiamento di strategia rispetto all’utilizzo tradizionale di granate.  Secondo EOD,  gli ultimi artigianali in precedenza erano utilizzati solamente per colpire bancomat o per altri tipi di intrusione.

Ma l’esplosione intimidatoria con ordigni fabbricati a casa è un preoccupante cambio di strategia: se gli ordigni come le granate possono essere disinnescati con un protocollo preciso, quelli fatti in casa sono molto difficili per gli artificiali da trattare.