NL

NL

Gli appelli hanno funzionato: boom di aspiranti insegnanti in Olanda. Ma l’emergenza rimane

Il numero di persone stanno per diventare insegnanti nelle scuole primarie olandesi è più che raddoppiato quest’anno. Lo ha fatto sapere l’organizzazione nazionale per la formazione degli insegnanti per le scuole primarie, LOBO. Nel 2018 solo 450 persone hanno hanno intrapreso il percorso formativo, quest’anno invece sono quasi 1.100.

Le cifre sono state inventariate dalla stessa LOBO, perché non esistono dossier ufficiali sulle persone che lasciano una professione per diventare insegnanti. Molti degli aspiranti si avvalgono di un programma speciale, offerto dall’istituto di formazione per insegnanti. Questo percorso è disponibile per coloro che hanno già un titolo professionale o universitario superiore.

Barbara de Kort, presidente della LOBO, ha commentato la buona notizia che “si possono ancora trovare persone interessate alla professione”. Ma questo aumento del numero di insegnanti in formazione non è sufficiente a risolvere la carenza di insegnanti nei Paesi Bassi. Secondo De Kort, la domanda di insegnanti della scuola primaria nel è cresciuta “in modo esplosivo”, soprattutto ad Amsterdam, Rotterdam, l’Aia e Utrecht.

Alla fine dell’anno scolastico 2018/2019, l’istruzione primaria aveva 3.500 posti vacanti per gli insegnanti, ha riferito PO-Raad. Il consiglio prevede che il nuovo anno scolastico inizierà con una carenza di circa 1.400 insegnanti nella scuola primaria. All’inizio del nuovo anno scolastico il governo verificherà se gli insegnanti presenti sono abbastanza. In caso contrario, gli alunni dovranno essere accolti da altre scuole.

Il nuovo anno scolastico è iniziato lo scorso lunedì per gli alunni della provincia Zuid nei Paesi Bassi. Gli studenti del nord del paese ritorneranno sui banchi la prossima settimana, mentre le scuole nel resto dei Paesi Bassi apriranno la settimana successiva.

SHARE

Altri articoli