The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

ART

Gli alberi nell’arte olandese: apre la mostra al Dordrechts Museum

CoverPic: Gerrit Adriaensz Berckheyde, The Hague, a view of The Plaats and The Buitenhof, with an elegant hawking party (public domain)

Per secoli hanno stuzzicato l’immaginazione dei pittori, appaiono in vecchie storie e sono carichi di simbolismo. Gli alberi sfidano le stagioni e gli anni. Sono i polmoni della terra, profondamente radicati nella terra e in cerca del cielo. In occasione di eventi importanti spesso si pianta un albero a futura memoria.

L’attenzione per gli alberi e le foreste è oggi più che mai importante. A causa della crisi climatica e sanitaria, siamo sempre più consapevoli del valore della natura. Ecologicamente, ma anche spiritualmente. Gli alberi forniscono aria pulita, riparo e ostacolano il riscaldamento globale, ma offrono anche spazio per la riflessione.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

DIEPGEWORTELD – Uit eigen collectie Deze paardenkastanje is een prachtig baken in het landschap. Maar het is geen bakenboom. Dat zijn bomen in bochten langs rivieren die schippers de weg wijzen bij slecht weer. Ze markeerden vroeger ook doorwaadbare plekken daar waar nu veerponten varen. Iconische bakenbomen voor de Maas zijn populieren en essen. Bomen die ’s winters goed tegen natte voeten kunnen, wanneer de rivier buiten haar oevers treedt. Het werk ‘Landschap met vaart (de kastanjeboom), 1889’ van Jan Toorop is vanaf 11 november te zien op de tentoonstelling ‘Diepgeworteld. Bomen in de Nederlandse schilderkunst’. #diepgeworteld #dordrechtsmuseum #tentoonstelling #dordrecht #kunst

Un post condiviso da Dordrechts Museum (@dordrechtsmuseum) in data:


In occasione del 50° anniversario della Tree Foundation, il Museo di Dordrecht a Diepgeworteld mostra la versatilità della figura dell’albero in sei secoli di pittura olandese. Dalle rappresentazioni narrative ai paesaggi realistici e alle composizioni astratte, Diepgeworteld (Radicato in profondità) raccoglie, dall’11 novembre al 5 aprile 2021, 75 dipinti dal XVI secolo ai giorni nostri provenienti da collezioni olandesi.

In mostra le opere di pittori paesaggisti come Jacob van Ruisdael, Meindert Hobbema e Jan van Goyen, la Scuola dell’Aia, Toorop e Van Gogh, ma anche le colorate tele di Mondriaan, Jan Sluijters, i paesaggi urbani del XVIII secolo e opere moderne di Armando e Robert Zandvliet. La mostra è curata da Wendela Burgemeister e Quirine van der Meer Mohr, curatrice del Museo di Dordrecht.

Dordrecht esiste da 800 anni ed è il primo comune a definirsi Città Mondiale degli Alberi. In concomitanza della mostra, la Tree Foundation ha organizzato un percorso attraverso la città lungo i viali alberati. Il percorso inizia nel giardino del museo con i suoi alberi di quasi 2 secoli.