NL

NL

Gli aeroporti in Olanda sono di nuovo pieni ma non ai livelli pre-pandemia

Nel secondo trimestre del 2021, un totale di 3.9 milioni di passeggeri ha viaggiato da o per uno dei cinque aeroporti nazionali in Olanda. Questo numero è quadruplicato rispetto al secondo trimestre del 2020, ma ci sono ancora 18 milioni di viaggiatori in meno rispetto allo stesso periodo prima della pandemia nel 2019, ha riportato martedì CBS, l’istituto statistico olandese.

Il carico trasportato via aereo è aumentato del 33%, arrivando a un peso complessivo di 456 migliaia di tonnellate nel secondo trimestre di quest’anno. Il peso è inoltre più alto ora rispetto allo stesso periodo nel 2019. Nel secondo trimestre ci sono stati circa 54 milioni di voli cargo, 2.5 volte in più che nell’anno precedente.

La pandemia ha portato ad uno stop dei viaggi via aereo a marzo 2020 ma ora l’industria aeronautica sta lentamente recuperando. Nel primo trimestre di quest’anno, 21 milioni di passeggeri sono passati attraverso i terminal degli areoporti olandesi. Il secondo trimestre ha visto una crescita dell’ 83%. Dopo che il 15 maggio, il governo ha permesso di viaggiare in paesi con un basso numero di contagi, più di 3 milioni di passeggeri hanno attraverso gli areoporti del paesee.

Oltre al numero di passeggeri, il numero di voli per il trasporto passeggeri è aumentato: nel secondo trimestre del 2021, c’è stata una crescita del 44% dei voli passeggeri rispetto al primo trimestre. In quest’ultimo, in media, 35 su 100 posti dei voli passeggeri erano occupati. Nel secondo trimestre, il numero è salito a 44 su 100.

La meta più popolare nel secondo trimestre è stata la Spagna: 593 milioni di passeggeri hanno viaggiato tra areoporti olandesi e spagnoli, un numero che equivale a circa il 15% del totale dei viaggi.

SHARE

Altri articoli