Il Gentste Fietsersbond ha tenuto una veglia funebre a Stapelplein per la 44enne Nathalie Lacave, morta in un incidente stradale il 23 agosto di quest’anno, dice VRT. Si tratta della 22a vittima dal 2010. Con l’iniziativa, il Fietsersbond vuole mostrare il suo sostegno ai parenti.

L’organizzazione vuole anche attirare l’attenzione sui rischi che corrono gli utenti della strada nel traffico. “La politica deve adottare urgentemente misure per prevenire incidenti così tragici”, afferma Jan Goddemaer del Gentse Fietsersbond.

150 familiari, colleghi e studenti del Sint-Janscollege dove lavorava la vittima, amici e simpatizzanti, si sono presentati questa mattina allo Stapelplein di Gent. Martedì 23 agosto, intorno alle 11:00, Nathalie Lacave si trovava sull’isola di traffico centrale dell’incrocio ciclabile quando è stata travolta da un camion che guidava verso Dampoort. L’autista ha perso il controllo del mezzo dopo un attacco epilettico e si è schiantato contro il Centro Commerciale. Lacave è morta sul colpo.

Dal 2010 nella città di Gand ci sono già stati 22 morti in bicicletta a causa del traffico.