L’Olanda è scesa di tre posti nella classifica dei paesi con il minor grado di disuguaglianza tra uomini e donne; a dirlo è l’indice globale Gender Gap. Tre Stati africani hanno superato l’Olanda: il Burundi, Namibia e il Sud Africa. I Paesi Bassi sono ora al sedicesimo posto nella lista del World Economic Forum.

L’Islanda rimane leader come lo scorso anno. seguita da Norvegia e Svezia. Nella top 10 sono tre i Paesi in via di sviluppo: Ruanda, Filippine e Nicaragua. I Paesi Bassi escono dalla top 10 per la prima volta dal 2010; nonostante ciò i punteggi rimangono più alti di altri paesi occidentali come la Gran Bretagna e gli Stati Uniti.

Le ragioni di questo calo di “uguaglianza”, secondo esperti, sarebbe da imputare alla differenza di retribuzione tra uomini e donne; nei Paesi Bassi, queste ultime lavorano spesso part-time.

Inoltre, le donne olandesi sono spesso occupate in posizioni impiegatizie, lavori che rischiano a breve di sparire.