Geert Wilders sarà presente in tribunale, per la prima volta, questa settimana per difendersi dalle accuse di incitamento all’odio contro gli olandesi di origine marocchina.

Wilders ha finora boicottato le udienze presso tribunale di massima sicurezza di Schiphol e respinto il processo, ritenendolo come una “farsa” politica. Ma nel pomeriggio di Lunedi è arrivato un annuncio via Twitter: dirò la mia.

L’avvocato del politico populista, Gert-Jan Knoops, presentando l’arringa difensiva si è scagliato contro le osservazioni del tribunale: ‘Wilders è  ben noto e con questa occasione, le sue opinioni riceveranno il massimo della visibilità’ ha detto. Knoops ha sostenuto che le osservazioni non potevano essere razziste perché Wilders si riferiva ai cittadini marocchini, non alle persone di origine marocchina.

La corte sentenza è attesa per il 9 dicembre.