The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

I Paesi Bassi hanno preso parte all’appuntamento annuale del G20 per la prima volta dopo il 2010. Il premier Mark Rutte ha ricevuto un personale invito dalla cancelliera tedesca Merkel che presiede gli incontri ad Amburgo.

I Paesi Bassi hanno lavorato in questi anni per ottenere l’adesione permanente al summit del G20: a tal proposito il governo olandese è stato più volte impegnato in dibattiti preliminari e preparatori su temi energetici, climatici, commerciali ed economici in vista del summit.

L’istituto per le Relazioni Internazionali (Clingendael), nella persona di  Rem Korteweg, ha affermato che i rapporti tra la Merkel e Rutte sono ottimi e che il primo ministro tedesco considera ad oggi il collega olandese come fedele alleato. Inoltre, in quanto partner commerciale e in linea con i principi del libero mercato, la posizione olandese è stata richiesta anche in partecipazione alla discussione sul programma “America First” con il presidente degli Stati Uniti d’America.

L’imprevedibilità di Macron e la posizione debole della May potrebbero rendere questo G20 un’opportunità interessante per Rutte ed i Paesi Bassi per cercare nuovi alleati  in risposta all’asse franco-tedesco, al momento il più solido della politica europea.