Berend Jan Stijf, CC BY-SA 4.0, via Wikimedia Commons

Fuori dal divieto di fuochi d’artificio, introdotto dal governo per evitare la congestione degli ospedali -sotto pressione per il corona- a Capodanno, a causa dei feriti, rimangono i “botti al carburo”, carbidschieten, una tradizione in alcune zone del Paese. Il ministro della giustizia Grapperhaus lo ha concordato con i presidenti dei Comitati di sicurezza.

I “botti al al carburo” sono consentiti in alcuni comuni sulla base di una tradizione, a volte, secolare, ha affermato il presidente del Comitato per la  sicurezza, Bruls. In questo caso, i comuni hanno decenni di esperienza al riguardo e sono ben preparato.

Tuttavia, si tratta di questioni locali perché nella stragrande maggioranza dei comuni olandesi,  i fuochi  al carburo sono vietati. Ma se, davvero, qualcuno cercasse di aggirare le norme, i trasgressori possono già essere sanzionati sulla base delle normative ambientali.

Oltre alla possibilità di accendere fuochi, la norma presentata, ne vieta anche il trasporto. L’0biettivo è che chiunque utilizzi fuochi d’artificio, con poche eccezioni, rischia l’arresto e una sanzione, dice NOS  Il possesso casalingo di fuochi d’artificio avanzati dall’anno scorso non è, comunque, vietato. La legge verrà discussa il 15 dicembre e dovrebbe entrare in vigore da quest’anno.