Van der Linden, Geert, CC BY 4.0, via Wikimedia Commons
La commemorazione per il defunto soldato belga radicalizzato Jürgen Conings, secondo quanto riportato dai media belgi, ha attirato un centinaio di persone nonostante fosse stata vietata dalle autorità, dice Hln.

La polizia locale e il sindaco non avevano dato il permesso per la commemorazione in un parcheggio vicino al Dilserbos ma alla fine, il raduno si è tenuto comunque e la polizia non è intervenuta anche se gli agenti non hanno consentito la manifestazione.

Poiché non era stata fatta alcuna richiesta ufficiale per la commemorazione, non era chiaro al sindaco quali fossero le intenzioni degli organizzatori. In precedenza aveva dichiarato al quotidiano Het Laatste Nieuws che l’ordine pubblico e la sicurezza non potevano essere garantiti. 

I manifestanti hanno ricordato il soldato inginocchiandosi.