Il partito cristiano ChristenUnie di Tytsjerksteradiel, nel Friesland, finisce nella bufera per uno scandalo di pedofilia: uno dei suoi consiglieri è sospettato di aver organizzato un appuntamento a luci rosse con una bambina di 11 anni, dice il sito di notizie locali Wâldnet.

Edwin van E., questo il nome del sospett, è stato in carcere per un mese, il 21 dicembre, e la custodia cautelare sarebbe stata prorogata fino al 6 gennaio, dice RTL Nieuws. Secondo il partito, la gravità dei sospetti è molto grave.

L’uomo, stando al portale, sarebbe stato nella lista dei candidati anche per le prossime elezioni comunali anche se il partito lo ha giá sospeso e rimosso dalle liste. Il presidente del partito  ChristenUnie a Tytsjerksteradiel, Douwe Hooijenga si dice “sbalordito” dal fatto che “il consigliere Edwin van E. sia perseguito per un crimine sessuale“.

Il presidente del partito nazionale della ChristenUnie Ankie van Tatenhove afferma che il partito si impegna a garantire la sicurezza di tutti, ‘soprattutto bambini e giovani donne. Pertanto, prendiamo molto sul serio il fatto che uno dei nostri rappresentanti sia ora sospettato di un simile crimine. Siamo solidali con la vittima’, avrebbe detto secondo RTL.