Frank de Boer non è più allenatore della nazionale olandese: dopo una valutazione della sua attività a Zeist, a due giorni dall’eliminazione all’Europeo, è stato deciso che KNVB e De Boer divorziano con effetto immediato.

Il contratto di De Boer, che ha informato la stessa associazione di non voler continuare, doveva proseguire fino ai Mondiali del 2022, se gli Oranje si fossero qualificati. Il 51enne allenatore non è quindi più allenatore della nazionale dopo meno di un anno, dopo essere stato nominato successore di Ronald Koeman nel settembre del 2020.

Koeman che è partito per il Barcellona ha ricevuto molti elogi per gli impulsi che aveva dato all’Oranje. De Boer ha deciso di scegliere una propria linea ed è stato criticato per questo.

De Boer ha esordito da ct della nazionale nell’ottobre dello scorso anno con una sconfitta contro il Messico ed è stato alla guida della squadra per appena quindici partite.