The Netherlands, an outsider's view.

The Netherlands, an outsider's view.

FOTOGRAFIA In mostra gli scatti di Anton Corbijn, il “quinto U2”



Si dice che Anton Corbijn, eclettico fotografo, video maker e regista autodidatta, nato 60 anni fa a Strijen vicino a Rotterdam, non ami molto parlare del suo lavoro di fotografo delle rockstar e dei gruppi più amati al mondo. Difficile capirne la ragione, se si guarda ai quattrocento ritratti ed alle fotografie esposti nella mostra 1-2-3-4 all’Hague Museum of Photography fino il 21 giugno.

All’ingresso della mostra, a dare il benvenuto ai visitatori, c’è una parete intera di scatti sui Rolling Stones: un paio di questi sono tanto famosi  che ben pochi ricordano dove li hanno visti la prima volta. Soprattutto il Keith Richards indiano-nativo-molto-rugoso; sicuramente un lavoro iconico. L’intera mostra si articola in appena due stanzoni e a guardare quei frammenti di realtà su carta fotografica, ci si rende conto che la maggior parte delle istantanee esposte sono cosi’ impresse nella nostra immaginazione che quegli artisti ce li siamo sempre raffigurati in quel modo.

Tom Waits, Nic Cave, Elvis Costello, i Clash, i REM, Sting e l’inquietante Marilyn Manson, sono alcuni dei più noti tra gli artisti passati per l’obiettivo di Corbijn. Ma a lui, evidentemente, non bastava: ha lavorato a contatto tanto stretto con gli U2 ed i Depeche Mode, da essersi guadagnato  il soprannome di “quinto U2” o il “sesto Depechemode“; a questi sono dedicate intere carrellate che ne raccontano la storia. Non male, eh? Tecnicamente, tanto bianco e nero granulato, un po’ la sua firma, e poco Photoshop (e si nota), anche se le rare a colori sono notevoli, a partire da una bellissima foto di gruppo degli U2 con i loro papa’  (ovviamente, tutti musicisti)

L’entrata è gratuita per i possessori di Museum e costa 8 Euro per chi non ce l’ha.

Per celebrare il sessantesimo compleanno dell’artista, l’adiacente Gemeentemuseum gli ha dedicato un’altra mostra, Hollands Deep. Ma quella ve la racconto la prossima settimana.

Martina V.






31mag.nl è un progetto indipendente di giornalismo partecipativo.
Raccontiamo gli esteri da locals, non da corrispondenti o inviati.

Diamo il nostro apporto all’innovazione nei media con news,
reportage e video inediti in italiano. Abbiamo un taglio preciso ma obiettivo.

RECHARGE US!