In futuro tutte le “Museum card” avranno anche la foto del proprietario, in modo da evitare che i titolari della carta la prestino o la rivendano. Questo è quanto annunciato dal sito Museum Kaart.

Da lunedì, solo temporaneamente, le card saranno vendute dai musei ma dovranno essere registrate sul sito entro trentuno giorni dall’acquisto. Successivamente saranno sostituite da una nuova carta in cui ci sarà anche la foto del proprietario.

Secondo Iris Nooteboom, spesso coloro che possiedono una “Museum card” sono soliti prestarla o venderla. “Noi vediamo che le persone che affittano le loro case nelle grandi città tramite Airbnb offrono ai loro ospiti anche la loro “Museum card. Questo non è consentito”.

Lo scorso anno la “Museum card” è stata utilizzata per un totale di 8.3 milioni di visite.