La scorsa settimana l’ufficio scientifico del Forum voor Democratie, la formazione di estrema destra che ha trionfato alle elezioni provinciali della scorsa settimana ha invitato gli studenti e le altre parti interessate nell’educazione a segnalare al partito esempi di “indottrinamento di sinistra”.

L’iniziativa ha scatenato una valanga di polemiche: non solo il ministro dell’educazione ha bocciato l’iniziativa; diversi insegnanti hanno protestato dicendo “non ci facciamo intimidire”.

Secondo Rob Rooken del think-tank di FvD, Renaissance Instituut  il partito ha ricevuto diversi commenti sull’indottrinamento di sinistra nell’istruzione.

“Vogliamo utilizzare questa hotline per tracciare un quadro di quanto spesso accade: gli alunni non devono filmare i loro insegnanti, possono segnalarlo in tutti i modi.

Rooken sottolinea: “Non abbiamo intenzione di rivelare i nomi degli insegnanti e di esporli alla gogna. Vogliamo solo fare un inventario”.

La condanna della politica è quasi unanime: unica eccezione il PVV.