I leader dei quattro partiti coinvolti nei colloqui per formare una nuova coalizione di governo si sono incontrati per l’ultima volta mercoledì, prima di una pausa di due settimane. Dopo le sessioni-maratona di lunedì e martedì, i segretari di VVD, D66, CDA e ChristenUnie si sono incontrati per una riunione finale mercoledì pomeriggio.

I leader sono riluttanti a parlare di progressi. Il primo ministro e leader del VVD Mark Rutte spera che le due settimane di riposo portino consiglio.  Il leader del D66 Alexander Pechtold ha detto ai giornalisti: “lavoreremo duramente mercoledì e poi vedremo cosa succederà”.

Il capo negoziatore Gerrit Zalm, ha tenuto una conferenza stampa mercoledì sera, dove ha informato dei progressi: piccoli ma ci sono, avrebbe detto.

Sono ormai 127 giorni che la terna di partiti VVD-CDA-D66 è alla ricerca di un quarto partner per poter dare un governo ai Paesi Bassi, dopo le elezioni di marzo.

Indipendentemente dalle dichiarazioni di ottimismo, la scadenza di settembre -per la presentazione del bilancio del prossimo anno- potrebbe essere responsabilità dell’esecutivo uscente.