Una settimana produttiva, cosi hanno definito i leader dei 4 partiti impegnati nei negoziati per la formazione del nuovo governo i primi giorni di colloqui dopo la pausa estiva, scrive il portale Nu.nl .

Secondo Halbe Zijlstra, presidente VVD, che ha rappresentato da Mark Rutte in missione in Lituania, i partiti avrebbero già chiuso diversi capitoli della trattativa e Alexander Pechtold, leader D66, ha aggiunto che gli ultimi due giorni sarebbero stati significativi. Anche Gert-Jan Segers, leader della formazione cristiana Christen Unie, il quadro sarebbero roseo.

Il rapporto tra i liberali del D66 e il partito di ispirazione religiosa non è stato fino ad oggi facile: sono le pesanti divergenze sui temi etici ad aver reso difficile l’ipotesi di coabitazione tra i due movimenti. Alexander Pechtold aveva definito la collaborazione con il Christen Unie “indesiderabile”.