L’Ufficio di pianificazione centrale (CPB) ha rinviato il programma ai quattro partiti impegnati nel negoziato per formare il nuovo governo; stando al portale NOS, i punti sui quali le quattro formazioni VVD, CDA, D66 e Christian Unie hanno trovato un accordo non sarebbero coperti sul piano finanziario. L’esecutivo in pectore, pertanto, dovrà rivederli.

L’invio del programma dettagliato e la sua copertura finanziaria devono essere analizzati dall’Istituto di statistica per ottenere il nullaosta.

Secondo il giornalista di NOS Ron Fresen, i negoziatori avevano delle voci scoperte sul piano finanziario: ora le somme sarebbero a posto e il testo dovrà essere di nuovo esaminato per ottenere il via libera. È quindi improbabile che un accordo sarà raggiunto la prossima settimana.

Il capo dei negoziati Zalm, rimane ottimista: secondo lui, è prassi che il programma venga rinviato perchè una voce o l’altra non hanno adeguata copertura. Ma la situazione, ha aggiunto alla stampa, è in fase di risoluzione.

La difficile trattativa tra i quattro partiti va avanti, ormai, da 195 giorni. Stando ai commentatori politici l’alleanza di centro-destra con la presenza del D66 dovrebbe chiudere la partita a breve.