Ci sono ancora “differenze sostanziali” tra i quattro partiti impegnati nelle consultazioni per formare un nuovo governo. “Questo processo è in corso”, ha detto l’informatore Edith Schippers durante la conferenza stampa sullo stato di avanzamento della trattativa per la formazione del nuovo esecutivo. VVD, CDA, D66 e GroenLinks hanno iniziato Venerdì scorso i colloqui.

“Non c’è alcun esito all’orizzonte” ha detto Schippers. Secondo l’ex ministro della salute, sarebbero stati 8 i temi programmatici di cui si è parlato durante i colloqui e gran parte della discussione avrebbe riguardato l’economia.

Sono sul tavolo anche la questione rifugiati, l’ambiente e le contraddizioni della società. I negoziatori hanno dato, inoltre, la parola ad alcuni esperti dei settori al centro del dibattito per ottenere pareri sulle questioni più spinose all’ordine del giorno.

I negoziati potrebbero, intanto, subire un rallentamento nei prossimi giorni: secondo l’esponente VVD, i leader dei partiti hanno iniziato la discussione subito dopo le elezioni e qualche giorno di riflessione, potrebbe essere d’aiuto.

Secondo il vice di Mark Rutte al tavolo dei negoziati, Halbe Zijlstra, la discussione ha preso uno slancio positivo. Ottimista anche Jesse Klaver, del Groenlinks, secondo il quale le trattative sarebbero sul giusto binario.

Per quanto riguarda il contenuto dei dialoghi, tutto ancora top secret.