NL

NL

Formazione governo, D66 propone coalizione a sei partiti

La leader del D66 Sigrid Kaag propone di negoziare un nuovo governo con tutti e sei i partiti dell'”ampio centro”. In una riunione del partito ad Amsterdam questo pomeriggio, ha detto: “Sediamoci con tutte e sei – VVD, D66, CDA, PvdA, GroenLinks, ChristenUnie, con i quali potrebbe costituire un governo di maggioranza, dice. Questo riporta in scena un governo di maggioranza, spiega NOS.

L’informatore Remkes sta attualmente indagando sulle possibilità di un governo di minoranza, dopo che il tentativo di arrivare a un governo di maggioranza sotto l’informatore Hamer è fallito, schiacciato da veti incrociati.

Tuttavia, era stato già affermato nel rapporto finale di Hamer che ChristenUnie potrebbe tornare in scena per D66 in combinazione con VVD, PvdA e GroenLinks, quindi senza CDA. Il D66 non voleva governare con due partiti cristiani per evitare rallentamenti sull’agenda etica. Ma ora, sembra abbia cambiato idea.

Secondo Kaag, i partiti della formazione, che proseguirà domani, devono mettere al primo posto l’interesse nazionale. “Naturalmente, non ci sono garanzie di un risultato. Ma i Paesi Bassi ora desiderano una svolta”.

Con le sue dichiarazioni di questo pomeriggio, Kaag indica che, per quanto la riguarda, si dovrebbe discutere nuovamente di una coalizione di maggioranza, in particolare con i partiti di sinistra PvdA e GroenLinks. Ma non tutti e sei i partiti di centro in realtà devono finire nel governo. Ciò significa che anche la continuazione dell’attuale coalizione è una possibilità. Nel suo discorso, Kaag ha affermato che le ultime settimane le hanno insegnato che i Paesi Bassi hanno bisogno di un governo stabile che elabori soluzioni strutturali ai principali problemi, scrive NOS.

SHARE

Altri articoli