NL

NL

Formazione governo, cristiani Christen Unie fanno passo indietro: siamo “indesiderati” nella futura coalizione

Il leader del partitoChristenUnie Segers non sembra vedere un ruolo per il suo partito nella formazione al momento. Lo ha chiarito prima della sua conversazione con l’informatrice Hamer. “Ho letto ieri che non siamo desiderati.”

Segers ha risposto a un’intervista della leader del D66 Kaag al quotidiano AD in cui afferma di non voler il ChristenUnie nella prossima coalizione. Ma i cristiani non se la prendono:”La palla è con VVD e D66, loro devono prendere loro decisioni”, ha detto Segers lasciando aperto uno spiraglio.

Oggi i leader di partito di CDA, PvdA, GroenLinks e ChristenUnie hanno parlato con Hamer, Rutte e Jetten di un documento di D66 e VVD che dovrebbe essere il punto di partenza per un accordo di coalizione, dice NOS. Il leader di GroenLinks Klaver e la leader del PvdA Ploumen si sono incontrati e la leader laburista ha definito il documento “una buona base con punti di partenza per le discussioni”.

I partiti che si qualificano per la coalizione di governo hanno posto una serie di veti negli ultimi mesi, oltre a quelli di D66 in direzione della ChristenUnie. Ad esempio, il VVD e il CDA non vogliono collaborare con PvdA e GroenLinks, e quei due partiti di sinistra vogliono solo partecipare insieme a un governo.

SHARE

Altri articoli