Edith Schippers, negoziatore designato per la ricerca di una coalizione di governo, ha fatto sapere venerdì che i suoi sforzi per mettere insieme una formazione che dia un esecutivo ai Paesi Bassi, ad oltre tre mesi dalle elezioni, continuano. Il ministro della salute uscente, in quota VVD, ha esortato i partiti a pensare ad eventuali combinazioni non ancora sul tavolo.

Schippers, ai microfoni della stampa, ha detto di aver incontrato tutti i leader del partito per nuovi colloqui, ma che nessuno dei suggerimenti per una nuova coalizione potrebbe contare su un sostegno sufficiente. Tuttavia, l’esponente VVD, ha rifiutato di parlare di stallo.

“È per questo che ho chiesto a tutti un periodo di riflessione, in modo che le parti possano incontrarsi per discutere la loro posizione e apportare modifiche a quella posizione”, ha detto.

I colloqui sulla creazione di un nuovo governo di coalizione olandese si sarebbero interrotti nuovamente giovedì sera, dopo che D66 e socialisti hanno escluso, rispettivamente, di collaborare con cristiani e liberali.

Nel frattempo, il leader di PVV, Geert Wilders, ha attaccato Mark Rutte perchè sostenendo che il premier “va con il vento” per la sua disponibilità ad una coalizione con i socialisti SP. Tutti i partiti hanno escluso una collaborazione con la formazione islamofoba di Wilders.