La filiale olandese di Foodwatch lancia l’allarme: “pesticidi banditi in Europa perchè dannosi alla salute, rientrano dalla ‘porta di servizio’ con frutta e verdura importate da altri continenti.

“Nell’ananas dal Costa Rica, nei pomodori dal Marocco o nei fagioli del Kenya i pesticidi sono ampiamente utilizzati. E a causa dell’importazione queste sostanze pericolose, finiscono comunque nel nostro piatto. Decine di volte all’anno le autorità di controllo trovano queste sostanze vietate in frutta e verdura importate, spesso in concentrazioni sopra il livello di guardia.

Nel comunicato, pubblicato sul suo sito, l’associazione lancia un appello ai consumatori invitandoli a firmare una petizione da inviare ai più importanti supermercati olandesi,  Albert Heijn, Jumbo, Plus, Aldi e Lidl

clicca qui per il link alla petizione