Il ministro delle Infrastrutture Cora van Nieuwenhuizen è furiosa per le immagini della folla in partenza all’aeroporto di Schiphol. Dice di aver avuto ripetuti contatti con l’aeroporto e le compagnie aeree negli ultimi giorni, afferma NOS.

Gran parte della parlamento chiede chiarimenti a proposito degli assembramenti a Schiphol: negli ultimi tempi, nonostante i consigli di evitare partenze non necessarie, ci sono state lunghe file all’aeroporto. La ministra afferma che KLM e Schiphol hanno adottato varie misure per risolvere il problema, come la diffusione dei voli.

Van Nieuwenhuizen sottolinea che la responsabilità del rispetto delle regole spetta in ultima analisi a Schiphol e alle compagnie aeree. “Non mi occupo della logistica di Schiphol”, ha tagliato corto, facendo intendere che la questione è di competenza dell’aeroporto.

La sindaca di Haarlemmermeer, responsabile dell’ordine pubblico a Schiphol, afferma che la folla può essere in parte spiegata dai controlli extra che il Marechaussee deve effettuare: dover mostrare le dichiarazioni sanitarie obbligatorie e la porzione di passeggeri che devono mostrare i test negativi, la situazione sarebbe resa più complessa, riferisce NH Nieuws.