Un focolaio di corona denunciato dal GGD locale di Dordrecht ma in realtà era solo un errore del dispositivo che dove analizzare i tamponi. A rendere nota la vicenda è stato lo stesso laboratorio.

“La sera del 3 giugno abbiamo visto che dai test sono emersipiù positivi del previsto, considerando la tendenza. Abbiamo avviato immediatamente un’indagine che ha portato a scoprire un dispositivo ‘troppo rigoroso'” ha detto il Regionaal Laboratorium Medische Microbiologie (RLM ).

“Abbiamo ripetuto tutti i test positivi eseguiti su questo dispositivo dall’ultima manutenzione del 26 maggio” e così sono usciti i ‘falsi positivi’. A test ulteriore, non sono emersi invece “falsi positivi”. Il laboratorio e l’Ospedale Albert Schweitzer, che lavora con il laboratorio si sono scusati per l’accaduto.