Dal 5 al 18 Novembre, il Foam cederà parte della propria collezione al The Atelier Néerlandais di Parigi, in occasione della mostra Reflected.

Dal 2007 il museo olandese ha raccolto più di 550 fotografie, tra cui fotogrammi di film e scatti di installazioni.

Grazie a Reflected è possibile osservare i recenti sviluppi del mutevole mondo della fotografia. La mostra, di cui le opere provenienti dal Foam sono parte dinamica e attiva, presenta e sostiene il lavoro di giovani talenti, i veri protagonisti tra le sale dell’atelier parigino.

Nella scoperta di nuovi artisti il Foam si è sempre dimostrato un precursore: il museo, infatti, ha acquistato i primissimi lavori di quelli che oggi vengono acclamati come fotografi di fama internazionale: JH Engström, Stephen Gill, Pieter Hugo, Alex Prager e Taryn Simon, oltre ad alcuni tra i più importanti fotografi olandesi come Blommers & Schumm e Viviane Sassen. Anche la mostra organizzata al The Atelier Néerlandais di Parigi, concentrandosi su giovani promesse, slega il suo sguardo dal passato per volgersi al futuro.

All’Atelier parigino saranno ospitate le opere di giovani fotografi e artisti ormai noti come Juno Calypso, Raphaël Dallaporta, Lara D’Hondt, Mayumi Hosokura, Ina Jang, Joris Jansen, Katja Mater, Sarah Palmer, Peter Puklus, Lieko Shiga, Lorenzo Vitturi e Anne de Vries.

Reflected – Works from the Foam Collection, parte della mostra PhotoSaintGermain, è finanziata dall’ambasciata dei Paesi Bassi a Parigi, BankGiro Loterij, De Brauw Blackstone Westbroek, la città di Amsterdam, Olympus e dalla VandenEnde Foundation.