Roger, CC BY-SA 2.0, via Wikimedia Commons

L’Expo Floriade andrà peggio di quanto già previsto al ribasso, dice il direttore Hans Bakker al Telegraaf, rivedendo al ribasso ulteriore, stime che già avevano ridotto da due milioni a 1,2 milioni gli ospiti attesi che ora, stando a Bakker sarebbero non più di 680 mila. Se tutto andrà bene.

Offerte promozionali tra le quali riduzioni e sconti speciali pareva avessero invertito il trend negativo dell’expo floreale, presso la quale anche l’Italia è uno stand, ma a quanto pare si sarebbe dimostrato un fuoco di paglia: il direttore sostiene al quotidiano di Amsterdam che per un po’ l’organizzazione credeva di aver trovato la soluzione. Tuttavia, la tendenza generale anche con i biglietti ridotti è piuttosto deludente.

Secondo Bakker la colpa del flop sarebbe da attribuire alla pandemia e all’inflazione: soprattutto gli olandesi, a parità di prezzo, sceglierebbero attrazioni famose per una gita fuori porta e non una Floriade, secondo lui “bastonata” dalla stampa.

Tuttavia, l’ennesimo flop, potrebbe rappresentare un serio problema nell’eventualità si volesse organizzare una nuova edizione tra 10 anni.

.