La commissione del consiglio esecutivo provinciale del Flevoland ha dato il via definitivo all’abbattimento di massa dei cervi nella riserva naturale Oostvaardersplassen, tra Almere e Lelystad. La commissione creata con lo scopo di programmare il futuro della riserva si era già pronunciata sulla drastica riduzione della popolazione animale.

I funzionari provinciali, che vorrebbero aprire l’area al turismo, sono favorevoli al procedere con l’abbattimento, il cui inizio è previsto per la fine del mese prossimo. Lo scopo è di ridurre i cervi da 1470 –numero accertato la scorsa primavera- a 490.

Un grande numero dei pony che vivono nella riserva saranno trasferiti, alcuni addirittura all’estero, ma i dettagli dell’operazione devono ancora essere specificati. Più della metà dei 5230 cervi, pony e bovini che vivono nella riserva sono morti lo scorso inverno.

La parte del progetto originale che prevedeva il collegamento della riserva alla regione di Veluwe è stata tagliata dal budget, come tante altre, a causa dei costi elevati.